“La vera vittoria è quella
su di sé, qui, adesso”


Cit. O Sensei Morihei Ueshiba
LA STORIA

L'Aikido si presenta come un metodo di ricerca dell'equilibrio fisico e psichico mediante la pratica controllata di antiche tecniche di derivazione marziale finalizzate alla neutralizzazione dell’attacco da parte di uno o più aggressori disarmati o armati mediante colpi, bloccaggi, leve articolari e proiezioni.

Il suo peculiare metodo di pratica che non prevede la competizione, fa sì che l'Aikido possa, a seconda della necessità, essere praticato sia come moderno metodo di autodifesa, sia come metodo per migliorare la percezione del proprio corpo e dello spazio in cui esso si muove, rendendolo accessibile ai praticanti di tutte le età.

Shizen
Corso per adulti
DOWNLAOD LOCANDINA
Lezione di prova gratuita
Izumi
Corso per adulti
DOWNLAOD LOCANDINA
Lezione di prova gratuita
Shizen
Corso per giovani dai 10 ai 18 anni.
DOWNLAOD LOCANDINA
Le lezioni saranno gratuite per tutto settembre!
Shizen
Inui // Matsuiama // Kato
DOWNLAOD LOCANDINA
Special Keiko
Osawa
15-16 giugno
Izumi
Tsuruzo Miyamoto
31 Maggio // 02 Giugno 2024 - Aikikai Corsico
Watanabe // Benevelli
11-12 Maggio 2024

L'Aikido è un’arte marziale giapponese creata negli anni venti del novecento da Morihei Ueshiba (1883 - 1969), un esperto che ha raggiunto il più alto grado di maestria nelle arti marziali tradizionali giapponesi. Le tecniche dell'Aikido si fondano e si sviluppano prevalentemente su un movimento circolare il cui perno è colui che si difende. In tal modo si stabilizza il proprio baricentro e si decentra quello dell'avversario attirandolo nella propria orbita per sfruttare a proprio vantaggio l’energia prodotta dall’azione aggressiva fino a neutralizzarla. Il metodo di pratica dell’Aikido non prevede la competizione.

Morihei Ueshiba
Kisshomaru Ueshiba

Nel dopoguerra la fama dell’Aikido accrebbe sempre di più e cominciò a varcare i confini nazionali diffondendosi nel mondo. Fondamentale per la diffusione dell’Aikido al di fuori del Giappone fu il lavoro del secondo Doshu Kisshomaru Ueshiba (1921 - 1999) che mantenendo fede alle intenzioni del Fondatore riuscì nella difficile impresa di diffondere l’Aikido come pratica non più esclusivamente volta alla ricerca di una abilità tecnica, ma con una finalità più profonda di autorealizzazione in armonia e Unione con l’Universo di cui siamo parte.

Dopo più di sessant’anni dall’inizio della sua diffusione al di fuori del Giappone, ora l’Aikido viene praticato in più di 130 paesi nel mondo sotto la guida dell’attuale Doshu Moriteru Ueshiba (1951). Il messaggio e il valore dell’Aikido si estende oltre le differenze di culture e tradizioni e in un'epoca di recrudescenza dei conflitti si dimostra più che mai attuale.

Moriteru Ueshiba